Spiga di pane al pesto, con farina di farro integrale

OLYMPUS DIGITAL CAMERALe settimane piovose come quella appena passata, mi ispirano a sperimentare pani con forme e sapori diversi.

Impastare mi rilassa, e vedere i risultati che si ottengono è confortante, come questo pane che definirei un  COMFORT FOOD rustico da gustare anche da solo.

La spiga di pane che normalmente si prepara semplice semplice, io l’ho farcita con il pesto, che, con il suo sapore intenso si sposa alla perfezione con queste farine rustiche.

OLYMPUS DIGITAL CAMERAINGREDIENTI
300 g farina Manitoba
30 g farina di segale
30 g farina integrale di farro
40 g farina integrale di grano tenero
50 g semola di grano duro
235 g acqua a temperatura ambiente
2 cucchiaini di semi di lino
1 cucchiaio di semi di girasole
4 grammi di lievito di birra secco
1 cucchiaino di zucchero
7 g sale
100 g pesto
PREPARAZIONE
Preparare il lievitino sciogliendo il lievito nell’acqua e aggiungendo 50 g di farina Manitoba tolta dal totale e lo zucchero.
Lasciare riposare per mezz’ora.
Mescolare le farine in una ciotola o nella planetaria , aggiungere il lievitino, e solo per ultimi i semi di lino, di girasole e il sale.
Lavorare fino a che l’impasto non si stacca dalle parete , dopodiché coprire e lasciare riposare per mezz’ora.
Riprendere l’impasto e fare un giro di pieghe, cioè: dopo avere appiattito un po’ l’impasto portare l’esterno della pasta verso l’interno, oppure arrotolarla su se stessa.
Farla riposare per un’altra mezz’ora e rifare un giro di pieghe ancora.
Dopo un breve riposo di mezz’ora riprendere l’impasto e stenderlo in un rettangolo non troppo sottile, spennellarlo con il pesto dividerlo per il lungo in due rettangoli e arrotolarli dalla parte lunga.
Spostare il rotolo su una teglia foderata di carta da forno, questo passaggio è importante perché l’impasto non va più spostato altrimenti la lievitazione ne risentirebbe, spolverarlo con la semola. A questo punto con una forbice praticare dei tagli rasenti la pasta ( come da foto) senza arrivare fino in fondo e spostare la pasta ottenuta una a destra e l’altra a sinistra, per formare la spiga.
Coprire e lasciare lievitare per un’ ora in un ambiente caldo.
Infornare a 190° per 30 minutiOLYMPUS DIGITAL CAMERA
Annunci

Pancarré o pane a cassetta

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

La ricetta del pancarré di oggi è tratta dal libro” Accademia Montersino”che io ho modificato per il mio stampo da 20×10 cm.

Grazie a questo stampo e al contenuto di grassi, in questo caso burro, l’impasto risulterà notevolmente morbido, pronto per la preparazione dei tramezzini o tostato per accompagnare marmellata o cioccolata. Un pancarré preparato in casa, a differenza di quelli industriali, non contiene alcol etilico, usato dall’industria come antimicrobico per la conservazione del pane stesso, quindi sicuramente più salutare.

Naturalmente se non avete il classico  stampo per pan carrè con il coperchio, potete utilizzare quello da plum cake, la differenza sarà nella forma un pò bombata, la parte superiore più scura e un interno un pò meno umido.

Buon appetito!!!

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Ingredienti

312 g farina 0 260w
156 g latte
9     g zucchero
5    g lievito birra
30   g burro
6     g sale
Procedimento
Nella planetaria impastate la farina  con  metà del latte, lo zucchero, il lievito, aggiungete il restante latte, quando l’impasto prende forma aggiungete il burro ammorbidito precedentemente.
Per ultimo aggiungete il sale e continuate ad impastare finchè il burro sia incorporato bene.
Lasciate riposare l’impasto 20 minuti coperto.
Riprendete l’impasto stendetelo in un rettangolo senza schiacciarlo troppo, arrotolatelo su se stesso dandogli la dimensione dello stampo, trasferitelo nello stampo che avrete imburrato bene, ricordatevi di imburrare anche il coperchio, fatelo aderire alla superficie e coprite con il coperchio. Lasciate lievitare 1 ora e mezza in un luogo tiepido.
Cuocete a forno statico 200* per 45/50 minuti.

Consigli.
-Affettare il pane solo quando si è raffreddato completamente
-Potete conservarlo  anche due/tre giorni se lo chiudete in un sacchetto per alimenti

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Couronne Bordelaise

La Couronne Bordelaise è una dei pani più belli che abbia mai visto, è un pane tipico della campagna francese, in particolare di Bordeaux, con una mollica leggera e una crosticina croccante pronto per essere tagliato a fette e gustato.

Un pane da preparare per un’occasione speciale o una festività, sicuramente farete un gran figurone.

couronne-2

INGREDIENTI

350g di farina tipo 1

150g di farina di grano duro

6g di lievito di birra secco

330g di acqua

1 cucchiaio di miele

13g di sale

 

PREPARAZIONE

Sciogliere in lievito nell’acqua con lo zucchero e incorporare 50g di farina, coprire e lasciare lievitare per mezz’ora.

Nella planetaria versare la rimanente farina, incorporare il lievito e lavorare con il gancio finché l’impasto non si stacca dalle pareti, incorporare anche il sale. Coprire e porre in un posto tiepido fino al raddoppio (circa 2 ore).

Successivamente riprendere l’impasto e dividerlo in due parti, stenderne una parte e disporla a foderare come da fondo, in una ciotola, prima ricoperta con carta da forno, e disporla nella parte centrale di una teglia anch’essa foderata di carta da forno, spennellare la parte con l’olio, dopodiché  disporre le palline tutt’intorno, tagliare a spicchi la parte centrale e rivoltarla sopra le palline, coprirle e lasciarle lievitare per un’altra ora.

couronne-9couronne-1

La farina di tipo 1 che ho usto contiene un maggior quantitativo di crusca e di germe del grano, le parti più ricche di sostanze nutritive, quindi maggiore contenuto di fibre, il risultato, l’utilizzo di questa farina darà un’impeccabile sapore rustico e un profumo più intenso alle vostre preparazioni.

OLYMPUS DIGITAL CAMERAOLYMPUS DIGITAL CAMERAOLYMPUS DIGITAL CAMERA

 

 

PAN BRIOSCHE CURRY e UVETTA del Maestro GIORILLI

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Domenica scorsa ho avuto l’opportunità di partecipare ad un corso tenuto dal maestro GIORILLI presso la CAST Alimenti di Brescia, e tra tante ricette che ci ha presentato una in particolare mi ha colpito, il PAN BRIOCHE AL CURRY E UVETTA.
Amo il curry e amo l’uvetta, la metterei ovunque nello yogurt per colazione nel riso insieme al curry, nelle torte …ma abbinata al curry in un lievitato non l’avevo ancora provata,ed il  gusto è unico.
Bravo maestro # GIORILLI.
Il profumo esotico che sprigiona l’impasto ancora crudo e ancora di più quando una volta cotto lo tirate fuori dal forno é eccezionale.
Il risultato è un gusto esotico, dolce ma non troppo con un fondo di pepe, ideale anche per
accompagnare dei salumi.
Ecco la ricetta del maestro # GIORILLI.
Qui riporto le quantità esatte della sua ricetta, io ho dimezzato le dosi utilizzando tre stampi da plumcake da 200 g.
OLYMPUS DIGITAL CAMERA
INGREDIENTI
1000 g farina w 300 P/L 0.55
300 g latte
200 g. Uova
100 g zucchero
40 g lievito compresso ( io ho usato quello secco convertendo il peso)
25 g sale
200 g burro
10 g curry
300 g uvetta ( messa a bagno per circa un’ora e poi scolata)
Procedimento
Iniziare l’impasto con farina, latte ( nel quale è stata sciolto il curry), uova, lievito.
A metà impasto aggiungere lo zucchero, il sale e il burro ammorbidito.
Terminato l’impasto incorporare l’uvetta impastando lentamente a velocità 1.
L ‘impasto finale deve essere liscio ed estensibile
Dopo una puntatura di 10/15 minuti, spezzare del peso adeguato agli stampi che si andranno ad
utilizzare, arrotondare i pezzi e lasciarli rilassare per 15 minuti poi allungarli a filone e posarli negli
stampi imburrati in precedenza.
Lasciare lievitare fino a raggiungere il bordo degli stampi, dorare con uovo e infornare a 190/200*
con vapore.
Io ho cotto per 15/20 minuti spruzzando la superficie del pane con acqua per creare vapore un
paio di volte.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Danubio salato

OLYMPUS DIGITAL CAMERA
OLYMPUS DIGITAL CAMERA
Sofficissimo e da staccare a pizzichi… questo è il DANUBIO SALATO, un tipico piatto partenopeo ma sicuramente con infiltrazioni d’oltralpe visto il nome.
È un piatto particolare perché la sua caratteristica è l’incontro tra il dolce del pan brioche e il salato del ripieno per un connubio perfetto di sapore e bontà.
Provatelo farete sicuramente contenti tutti, considerando che potete variare il ripieno a vostra scelta.
INGREDIENTI
500 g farina w260
30 g zucchero
230 g latte
1 uovo
4 g lievito birra
40 g olio evo
12 g sale fine
100 g prosciutto cotto
100 g di provola dolce
1 uovo per spennellare
danubio 1
Sciogliere il lievito nel latte tiepido, nella planetaria mettere la farina lo zucchero,il sale, l’olio azionare il gancio ed infine aggiungere l’uovo.
Lavorare l’impasto fino a renderlo liscio, coprire e lasciare lievitare per due ore.
Nel frattempo tritare il prosciutto e la provola.
Riprendere l’impasto e dividerlo in tante palline ( io17, per una teglia da 26 cm ).
Stendere ogni pallina e mettere all’interno un po’ di prosciutto e formaggio tritati, richiudere e riformare la pallina.
Una volta riempite tutte le palline le mettiamo in una teglia foderata di carta forno riempendola tutta come in foto.
Spennelliamo con l’uovo leggermente sbattuto e lasciamo lievitare ancora un’ora coperto e in un luogo tiepido.
Inforniamo a 190 * per 30 minuti.

Pane al cacao con noci uvette e gocce di cioccolato

 

Pane al cacao…..gustosissimo….

IMG_6524
Mettete una domenica con un tempo cosi cosi, impegni famigliari che ti costringono a stare a casa…L’ideale per provare un pane goloso.  E allora impastiamo…
Il pane per me racchiude amore e vita,  impastare, infornare, sentire il profumo e vederne il risultato è qualcosa che mi rende felice.
L’impasto di quasto pane è dedicato  al cacao, e come sappiamo il cacao ha un potere antiossidante tra i più elevati in assoluto, è energetico e secondo alcuni studi avrebbe virtù antidepressive.
Io l’ho abbinato alle noci per la parte croccante e alle uvette per la parte dolce, il risultato è un pane super energetico per una super merenda .

IMG_6524FullSizeRender(7)
—————————————————————————————-
INGREDIENTI
50   g farina 00
100 g acqua
5     g lievito di birra  secco
———————————-
400 g farina 00
40   g cacao amaro
180 g acqua                                                             .
130 g zucchero
50   g burro
40   g gocce di cioccolato
30   g noci sgusciate
40   g uvette

PROCEDIMENTO
In un contenitore sciogliere il lievito nell’acqua e aggiungere la farina, mescolare coprire e lasciare agire per mezz’ora. Nella planetaria  mescolare la farina con il cacao, aggiungere il lievitino, lo zucchero ed infine il burro ammorbidito poco per volta.Lavorare l’impasto finchè risulta liscio, infine aggiungere le gocce di cioccolato , coprire e lasciare lievitare per un’ora. Riprendere l’impasto e dagli un giro di pieghe a tre, formare il pane, adagiarlo su carta forno, coprirlo e lasciarlo lievitare  ancora un’ora. Infornare a 200° per 10 min.abbassare a 180° e cuocere per 25 minuti.
L’ideale è cuocerlo su pietra refrattaria prima scaldata per almeno mezz’ora.

IMG_6525

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Pane Sapore d’Oriente con curcuma e paprika

File 17-02-16, 19 52 38

Arricchire e caratterizzare il solito pane non è poi un’impresa cosi difficile. Era un po’ di tempo che desideravo provare ad aggiungere le spezie che più mi piacciano, curcuma e paprika. La paprika dà un colore spettacolare ed un gusto leggermente piccante. La curcuma rende il pane profumatissimo e gli conferisce un sapore d’oriente. Ho voluto preparare questo pane con forma a cassetta ma naturalmente è possibile farlo con altre forme come delle trecce o dei piccoli panini.

Ingredienti

500g farina 0 W260
330g di acqua
10g di sale fino
1 bustina di lievito secco
10g di olio extravergine di oliva
10g di paprika
5g di curcuma
Semi di papavero qb

Procedimento
In una ciotola mettere la farina, il lievito, l’acqua e miscelare. Aggiungere il sale e lavorare per almeno dieci minuti fino all’ottenimento di un impasto liscio. Dividerlo in due parti uguali. In un’impasto aggiungere la paprika e nell’altra la curcuma. Lavorare ancora l’impasto per distribuire uniformemente le spezie. Fare riposare 10-15 minuti e dare un giro di pieghe per dare forza all’impasto. Riporre gli impasti in una ciotola e coprire con del film. Far riposare per altri 20 minuti. Riprendere gli impasti e dividere ciascuno in tre parti formando dei filoncini. Ricoprire con carta da forno la forma da plumcake ed adagiarvi i rotoli in due strati alternando come da foto. Spolverare con semi di papavero. Coprire e lasciare lievitare un’ora. Cuocere a 180°C per 25-30 minuti.

File 17-02-16, 19 53 15

File 17-02-16, 19 53 47