Il pane di tutti i giorni per il contest di AIFB “Il Pane nell’Arte”

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

IMG_0536

Conoscete l‘AIFB, l’Associazione Italiana Food Blogger ? io ne faccio parte da alcuni anni, e qualche giorno fa le socie piu attive hanno organizzato un “contest” molto simpatico intitolato “IL PANE NELL’ARTE” in” collaborazione con la rubrica ” Farina del nostro sacco”, rubrica che si occupa di condividere esperienze, di approfondire le problematiche attuali della coltivazione dei cereali, delle farine, dei prodotti da forno.

La particolarità di questo “contest” riguarda alcuni quadri famosi, ai quali noi dovevamo ispirarci e riproporre fotograficamente lo stesso quadro, quindi fare una ricetta e ricreare il quadro.

Ecco questo è il quadro che ho scelto io :

“Il pane e le uova”

Cezanne, Il pane e le uova.jpg
Autore:
Cézanne, Paul (1839-1906)
Titolo:
Il pane e le uova
Tra le opere proposte dall’Associazione ho scelto “Il pane e le uova” di Paul Cézanne, perché la povertà degli alimenti, come le uova le cipolle, un bicchier di vino, e soprattutto il “pane”, rendono l’idea di come le cose semplici possono riempire non solo lo stomaco ma anche l’anima.
Ne è una prova questo capolavoro.
Cézanne è descritto come un’insicuro, visionario, iracondo, un carattere difficile che si era posto un obiettivo enorme, quello di rappresentare con una pennellata” l’essenza della realtà”.
 Ho riprodotto un pane tipo “baguette” un pane da portare in tavola tutti i giorni, e poi con qualche acrobazia mi sono cimentata a riproporre il quadro, sfondo nero recuperato da una zia sarta, tovaglia del corredo della nonna,  …e poi il mio “pane” appena sfornato.
Non vi sembra di sentire il profumo?
Ecco il mio pane tipo “baguette”, dico” tipo” perché vuole imitare il tipico pane sfornato nelle boulangerie francesi, è un pane abbastanza veloce da fare, un “pane di tutti i giorni” come mi piace chiamarlo.
Video tutorial QUI
OLYMPUS DIGITAL CAMERA
IMG_0536
IMG_0537
IMG_0538
INGREDIENTI
PREFERMENTO
150 g farina 00 w260
3 g lievito db fresco
150 g acqua
IMPASTO
300 G farina 00 W260
150 G farina di farro
  50 g semola di grano duro
280 g acqua
  10 g lievito db fresco
  15 g sale
La sera preparo il prefermento, lo lascio 2 ore a temp. ambiente coperto e poi lo trasferisco in frigorifero per 24 ore.
La mattina sciolgo il prefermento con parte dell’acqua aggiungo il lievito, le farine e l’acqua rimasta, per ultimo il sale.
Lavoro l’impasto fino a renderlo omogeneo 8/10 minuti.
Trasferisco l’impasto sul piano di lavoro e faccio il cosiddetto “foulding”o pieghe per dare rinforzo all’impasto.
Metto a riposo coperto 1 ora.
Riprendo l’impasto e lo formo in lunghi panini( vedi video tutorial).
Metto i pani distanziati fra loro con la carta forno su di una teglia.
Copro e lascio lievitare 1 ora
Cuocio con un pentolino di acqua messo precedentemente in forno per creare vapore, a   250° per 10 minuti, abbasso a 220° e cuocio ancora 8/9 minuti.

Un pensiero su “Il pane di tutti i giorni per il contest di AIFB “Il Pane nell’Arte”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...