Pane Naan di farro con nocciole uvette e mela…a modo mio

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

 

Con questa ricetta partecipo al contest di  #seiincucina

14232430_10209271827725366_581326210638496587_n

Forse ce l’ho fatta… è stata una corsa tra impegni di lavoro e di famiglia, poi ho avuto

un’illuminazione… mi sono ricordata di una persona indiana conosciuta tempo fa che mi ha fatto assaggiare il suo pane naan, e allora perché non fare un pane lievitato speciale e farcirlo?
la sua bravura, inutile dirlo, è incomparabile se paragonata alla mia in quanto a pane naan, però ci ho provato.
Ed ecco la mia ricetta per una golosa merenda.
 OLYMPUS DIGITAL CAMERA
INGREDIENTI
PER IL PANE
150 g di farina di farro
100 g di farina w260
50 g acqua
40 g zucchero
1 uovo
125 g yogurt greco
Sale un pizzico
PER LA FARCITURA
50 g di nocciole
40 g di uvetta
1/2 mela
2 cucchiai di zucchero
1 cucchiaio di miele
Semi sesamo
Sciogliere il lievito nell’acqua a temperatura ambiente mescolare e lasciare agire cinque minuti finché sulla superficie si forma una leggera schiuma, nella planetaria mettere le due farine azionare il gancio e aggiungere il sale, a questo punto aggiungere il lievito mescolare e uno dietro l’altro mettere lo yogurt lo zucchero ed infine l’uovo aspettando che ogni ingrediente si incorpori bene prima di aggiungere l’altro.
Formare una palla coprirla e lasciarla lievitare per u’ora in un posto tiepido, deve raddoppiare di volume.
Nel frattempo in un mixer mettere le nocciole, tritarle molto grossolanamente, aggiungere le uvette prima ammollate nell’acqua e la mela a pezzi, dare un paio di giri e tritare il tutto ma non fine, aggiungere il miele e lo zucchero, tenere da parte.
Riprendere l’impasto e dividerlo in piccole parti appiattirle leggermente con le mani e mettere al centro un po’ di ripieno, chiuderle stenderle leggermente con il matterello e spolverarle con i semi di sesamo.
Per la cottura usare una pentola di coccio con il coperchio, prima riscaldata sul fuoco, adagiare il pane e chiudere con il coperchio, girarle e cuocerle per un paio di minuti, oppure usare il forno a 190 * fino a che si dorano.
OLYMPUS DIGITAL CAMERAOLYMPUS DIGITAL CAMERA
Servire tiepide con il miele.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Torta di frolla con composta di fichi e zenzero

SETTEMBRE E I FICHI…OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Cominciare la giornata con un dolce è senz’altro la cosa migliore che si possa fare e questa torta ne è la prova perché con la sua dolcezza vi farà affrontare la giornata in modo ottimistico.
OLYMPUS DIGITAL CAMERAOLYMPUS DIGITAL CAMERA
Questi meravigliosi frutti di fine estate mi hanno ispirato questa torta e questa composta che ho utilizzato per farcirla.
È un dolce molto piacevole al palato, perché alla croccantezza della frolla si abbina la cremosità della composta e il connubio è perfetto.
INGREDIENTI
300 g farina
80   g zucchero
120 g burro
1 uovo
Un pizzico sale
PER LA COMPOSTA
1 mela
5 fichi
40 g zucchero
mandorle tritate
zenzero
Prepariamo una frolla mescolando farina e burro, aggiungiamo lo zucchero l’uovo e il pizzico di sale, lavorarla velocemente per non surriscaldare la materia grassa ( facendo così si otterrà una frolla più friabile ) avvolgiamola con della pellicola e lasciamola riposare mezz’ora in frigorifero.

Nel frattempo sbucciamo e tagliamo i fichi, mettiamoli in un pentolino con la mela grattugiata e lo zucchero, poniamo sul fuoco, aggiungiamo un pezzettino di zenzero tritato e cuociamo per 15/20 minuti, si deve rapprendere un poco, togliamo da fuoco aggiungiamo le mandorle tritate e lasciamo raffreddare.

Dividiamo la pasta frolla in due e una parte la stendiamo in una tortiera foderata di carta forno o imburrata, adagiamo all’interno la composta raffreddata e ricopriamo con l’altra pasta frolla stesa pressando i bordi per chiudere bene.
Io ho usato una tortiera rettangolare di 35×10, se usate una teglia rotonda classica calcolate le dosi una volta e mezza.
Inforniamo a 170* per 25/30 minuti.
Io ho decorato la torta con i fichi tagliati a fettine, zucchero a velo e decori fatti con zucchero caramellato.
OLYMPUS DIGITAL CAMERAOLYMPUS DIGITAL CAMERA

Focaccia all’uva fragola… Benvenuto settembre

OLYMPUS DIGITAL CAMERA
Benvenuto Settembre
La focaccia all’uva di oggi è una focaccia di pasta lievitata con un impasto non troppo dolce che viene arricchita con frutta zuccherina, in questo caso io ho usato l’uva fragola detta anche uva americana.
OLYMPUS DIGITAL CAMERA
L’ uva che ho usato per questa focaccia viene direttamente dal pergolato che c’è a casa di mia mamma, che, in questi giorni di maturazione, invade con il suo profumo tutto il cortile.
OLYMPUS DIGITAL CAMERA
L’uva fragola è una varietà dai chicchi piccoli e viola scuro con un profumo e sapore molto intenso che si avvicina alla fragola di bosco, e quando l’assaggi ti ritrovi la polpa quasi viscida e dolce mentre la buccia è leggermente acida… Buonissima
OLYMPUS DIGITAL CAMERA
Ecco la mia ricetta:
INGREDIENTI
500 g di farina 00
220 g di latte a temperatura ambiente
5 g di lievito di birra disidratato
1 uovo
70 g zucchero
45 g burro
Un pizzico di sale
400 g uva fragola
Burro
Zucchero
Sciogliere il lievito nel latte a temperatura ambiente, dopo qualche minuto aggiungerlo poco alla volta alla farina nella ciotola dell’impastatrice e azionare il gancio.
Aggiungere lo zucchero, l’uovo e mescolare, quando l’uovo è stato assorbito aggiungere il sale e il burro precedentemente sciolto e raffreddato, amalgamare bene finché non risulta liscio, coprire e lasciare riposare mezz’ora.
Riprendere l’impasto e dividerlo a metà, stenderne una parte non troppo sottile, su carta da forno dandogli la forma desiderata, lavare e asciugare l’uva e disporla sulla superficie della focaccia, stendere l’altra parte e adagiarla sopra, procedere con l’uva come prima schiacciandola leggermente sulla superficie.
Spennellare con il burro sciolto la superficie e spolverarla con lo zucchero, infornare a 170*per 25/30 minuti.
OLYMPUS DIGITAL CAMERA
OLYMPUS DIGITAL CAMERA